Acqua gratuita… da oltre 2000 anni

Centinaia di fontane pubbliche offrono acqua fresca e gratuita a turisti e cittadini in tutta la città.

Digital StillCamera

Roma è celebre, da millenni, per l’uso razionale che ha fatto dell’acqua: i romani potevano berla in strada, attingere liberamente alle fontane, usufruire di impianti termali giganteschi e completamente gratuiti. Tutto ciò servito da una rete di acquedotti e cisterne monumentali che convogliavano l’acqua in città dalle sorgenti montane vicine. Un modello di architettura ed efficienza che ha resistito per due millenni, tanto che ancora oggi l’acqua sgorga fresca, buona e gratuita per tutti quasi ad ogni angolo di strada, soprattutto nei quartieri storici. A parte le fontane storiche, solitamente di marmo, spesso costruite in secoli più recenti con reperti antichi come sarcofagi e sculture, tipici di Roma sono i “nasoni”: fontanelle di ghisa, alte poco più di un metro, che distribuiscono continuamente acqua fresca. Recentemente il Comune ha iniziato ad installare le “Case dell’Acqua”: installazioni stradali, grandi quanto un chiosco, che distribuiscono acqua fresca, naturale o frizzante, e permettono di ricaricare gratuitamente telefoni cellulari, tablet e computer. L’acqua di Roma è tra le più buone al mondo, continuamente controllata e dunque sicura: un servizio sempre a disposizione per tutti, cittadini, turisti, pellegrini, che apprezzano questa possibilità soprattutto nelle calde giornate dedicate alle passeggiate e ai monumenti.

Contattaci

Hai bisogno di assistenza? Informazioni? Consigli? Scrivi al nostro help desk online. La tua richiesta sarà esaminata da un operatore di RomaSostenibile ed otterrai risposta nel più breve tempo possibile

Sending

©2020 Roma Sostenibile

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti