La storia di Pippa Bacca diventa romanzo

Uscito il primo libro autorizzato dalla famiglia dell’artista milanese uccisa in Turchia nel 2008

di EarthDay.it

Sono-innamorata-di-Pippa-Bacca-chiedimi-percheIl 26 novembre è uscito in libreria “Sono innamorata di Pippa Bacca, chiedimi perché”, romanzo di Giulia Morello che racconta la storia di Giuseppina Pasqualino di Marineo, in arte Pippa Bacca. Dell’artista milanese molti ricordano la morte, tragica, avvenuta a Gebze in Turchia il 31 marzo 2008.  Aveva 33 anni e fu uccisa durante la performance artistica Brides On Tour – Spose in Viaggio,  con cui si proponeva di attraversare, in autostop, 11 paesi attraversati da guerre recenti, vestendo un abito da sposa, per promuovere la pace e la fiducia nel prossimo.
I mezzi di comunicazione concentrarono la loro attenzione sul solo fatto di cronaca, ma nessuno raccontò chi era Pippa Bacca, cosa muoveva la sua arte e perché avesse scelto proprio quel tipo di performance in autostop e vestita da sposa. Pippa Bacca viaggiava in autostop da quando era bambina, prima accompagnata dalla mamma e dalle quattro sorelle, e poi da sola. Per Brides on Tour era partita l’8 marzo 2008 da Milano e sarebbe dovuta arrivare a Gerusalemme, attraversando quindi Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia, Bulgaria, Turchia, Libano, Siria, Egitto, Giordania, Israele.
La sua performance consisteva nell’effettuare la lavanda dei piedi alle ostetriche nei luoghi messi a disposizione dalle associazioni, gallerie, musei o ospedali che incontrava durante il viaggio; un gesto di riconoscenza e gratitudine verso chi aiuta e permette la nascita in luoghi in cui la guerra troppo spesso non ha alcun rispetto della vita.
Il titolo del libro, il primo autorizzato dalla famiglia di Pippa Bacca, nasce da una spilla con la scritta “Sono innamorato/a di Pippa Bacca, chiedimi perché!”creata dall’artista come risposta al rifiuto ricevuto da un ragazzo. 1.500 esemplari furono distribuiti ad amici e conoscenti invitandoli ad indossarla così che il ragazzo in questione la vedesse e si chiedesse “perché?”. La risposta è nascosta in un viaggio di 160 pagine alla scoperta di una donna e di un’artista che amava la vita e le persone.
Il romanzo, edito da Castelvecchi, verrà presentato dall’autrice mercoledì 2 dicembre alle 18 presso la Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte in via del Collegio Romano 27 (Piazza Venezia). Saranno presenti anche la giornalista Mimosa Martini, la storica e critica dell’arte Raffaella Perna, ed è annunciato un saluto del ministro dei Beni ed Attività Culturali Dario Franceschini.

Contattaci

Hai bisogno di assistenza? Informazioni? Consigli? Scrivi al nostro help desk online. La tua richiesta sarà esaminata da un operatore di RomaSostenibile ed otterrai risposta nel più breve tempo possibile

Sending

©2019 Roma Sostenibile

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti