• garbatellagarbatella

Place Category: Visit and ItinerariesPlace Tags: emissioni zero, Locale, responsabile, sostenibile, and tipico

Profile
Profile
Photo
Map
Reviews
Related Listing
  • Il quartiere della Garbatella è il più giovane dei quartieri storici di Roma, fondato negli Anni Venti sul modello della Garden City inglese.

    La Garbatella è il più giovane fra i quartieri storici di Roma. Quartiere dalla vocazione marinara, perché nato per ospitare gli operai di un vicino porto commerciale, Re Vittorio Emanuele III posò la prima pietra in Piazza Benedetto Brin il 18 febbraio del 1920 in un’area allora semi disabitata e coperta da vigne e pascoli per ovini. Originariamente l’edificazione della Garbatella doveva rispettare il modello sviluppato in Inghilterra delle garden cities (città giardino), caratterizzate da un buon collegamento con il centro della città, e costituite da case unifamiliari con ingresso indipendente, giardino e spazi verdi coltivabili. L’obiettivo: creare ambienti più vivibili e salubri per la cittadinanza. La Garbatella, è il luogo ideale, quindi, per una passeggiata tra arte e verde, tra le villette in stile barocchetto romano (stile che richiama quello del tardo barocco) e i loro giardini. La nostra passeggiata inizia dalla stazione della metropolitana Garbatella. Prendiamo via Giacinto Pullino percorriamola tutta fino a piazza Albini. Proseguiamo per via Munari fino ad arrivare a Via Caffaro. Qui possiamo ammirare i murales della Garbatella, bellissimi esempi di street art, opere d’arte che hanno riqualificato i vecchi e grigi palazzoni. Proseguendo si entra nella parte vecchia del Rione, dove si iniziano a vedere i primi esempi della città giardino: villini in Barocchetto romano con giardini. Proseguendo su via Domenico Chiodo si arriva a piazza Lomgobardi. Prendete via Cavazzi fino a via De Nobili. Per gli amanti dello shopping qui c’è un laboratorio sartoria molto particolare: si chiama Redo e la sua peculiarità è quello di realizzare moda etica e sostenibile utilizzando materiale di recupero. Da via De Nobili giungete fino a piazza Bonomelli. Entrate ora in via Massaia e troverete i lotti chiamati “Alberghi”, sono quattro grandi edifici dalla forma particolare che hanno ospitato gli abitanti della Garbatella quando, a causa dell’urbanizzazione nel periodo fascista, le villette della città giardino non erano più sufficienti a rispondere a questa emergenza abitativa. Arrivando su piazza Eurosia ci troviamo davanti alla “Chiesoletta” la chiesa dei Santi Teodoro e Eurosia. Proseguiamo su via delle Sette Chiese fino a piazza Romano dove è localizzato il teatro Palladium, l’ex cinema teatro Garbatella recentemente ristrutturato dall’Università Roma Tre che ne ha fatto una sede del Dams ma anche un polo culturale importante del quartiere. Terminiamo il nostro tour riposandoci a piazza Brin, la piazza più importante della Garbatella. Oggi la piazza ha un parco che gli abitanti chiamano “er Pincetto” della Garbatella, una piccola oasi divisa in due aree verdi una con area giochi per i più piccoli e l’altra con campetti polivalenti. Si tratta di uno dei parchi cittadini del Rione, punto d’incontro molto amato dai suoi abitanti.

  • No Records Found

    Sorry, no record were found. Please adjust your search criteria and try again.

  • Leave a Review