• palazzipoterepalazzipotere

Place Category: Visit e ItinerariPlace Tags: Emissioni zero, Locale, Responsabile, Sostenibile e Tipico

Descrizione
Descrizione
Foto
Mappa
Recensioni
Elenchi Relativi
  • Una visita dei posti dove si decide la nostra storia. Laddove le Istituzioni creano le sorti del nostro Paese.

    Nella città di Roma, durante l’arco della sua storia millenaria, sono stati costruiti numerosi palazzi che tutt’ora ospitano sedi d’istituzioni. Con questo breve Itinerario potremmo vedere i più importanti.
    Il più rappresentativo di tutti, quello da cui inizia il nostro percorso, è il Palazzo del Quirinale. Nasce come residenza estiva papale, trasformato poi in sede dei Re d’Italia dopo il 1871 e, infine, sede della Presidenza della Repubblica. Sorge sulla cima dell’omonimo colle. Per gli amanti del verde, molto interessanti sono i giardini del Palazzo, si tratta di spazi di notevole rilevanza naturalistica per alcune rara tipologie arboree qui presenti come il rarissimo trithrinacs (palma) proveniente dal Brasile. Da evidenziare, inoltre, che Palazzo del Quirinale ha avviato un’importante politica di risparmio energetico attraverso l’utilizzo per l’intera struttura e per la facciata esterna di lampade ad alta prestazione energetica.
    Scendendo poi per via della Dataria e via delle Muratte arriviamo in via del Corso che percorriamo fino a giungere a Palazzo Chigi. oggi sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La storia di Palazzo Chigi nasce all’atto dell’acquisto da parte degli Aldobrandini nel 1578 di un gruppo di casupole appartenenti a varie famiglie che vengono riedificate dopo essere state abbattute. Gli ultimi e definitivi ammodernamenti vengono realizzati dopo il passaggio del Palazzo allo Stato (1916), che diventa prima sede del Ministero delle Colonie e successivamente del Ministero degli Esteri. Palazzo Chigi è la sede del Governo italiano dal 1961.
    Da qui attraversando Piazza Colonna raggiungiamo il seicentesco Palazzo di Montecitorio, attuale sede della Camera dei Deputati. Iniziato da Gian Lorenzo Bernini sotto Papa Innocenzo X e terminato dall’architetto Carlo Fontana, che aggiunse il campanile a vela, Montecitorio alla fine del 600 fu sede dei tribunali Pontifici (Curia Apostolica). Qui in seguito tutti i sabati il popolo romano avrebbe assistito all’estrazione dei numeri del gioco del lotto, annunciati dal balcone di fronte alla piazza.
    Attraversando la piazza prendiamo via della Guglia per immetterci su via delle Colonnelle fino ad arrivare su Corso del Rinascimento di la svoltando a sinistra raggiungiamo palazzo Madama. La storia dell’attuale sede del Senato della Repubblica inizia sul finire del 1440, sotto il pontificato di Sisto IV. L’edificio venne portato a compimento nel 1505 dal cardinale Giovanni de’ Medici, figlio di Lorenzo il Magnifico e futuro Papa Leone X, che ne fece la sede romana dell’influente famiglia ed uno dei centri di irradiamento della cultura umanistica. Vi soggiornarono Caterina de’ Medici, futura regina di Francia. Anche Margherita d’Austria soggiornò a lungo nel Palazzo: fu allora che esso assunse il nome che ancor oggi conserva. Passò poi allo Stato pontificio e, dopo il 1870, allo Stato italiano. Per ridurre gli alti consumi energetici di questo imponente edificio, si è favorita la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili. In particolare sul tetto dell’archivio del Senato è stato installato un impianto fotovoltaico da 200kw. Tramite la realizzazione di questo impianto non solo si è avuto un notevole tornaconto a livello economico ma anche e soprattutto a livello ambientale evitando di immettere in atmosfera circa centomila chilogrammi di Co2 all’anno.

  • No Records Found

    Sorry, no record were found. Please adjust your search criteria and try again.

  • Leave a Review