• VillaBorghese1VillaBorghese1
  • VillaBorghese2VillaBorghese2
  • VillaBorghese3VillaBorghese3

Place Category: Live, Sport, Visit, Cultura e Verde pubblicoPlace Tags: Accessibile, Animali, Anziani, Bambini, Coppie, Famiglie, Giovani, Locale, Pet-friendly, Sportivi e Tipico

Descrizione
Descrizione
Foto
Mappa
Recensioni
Elenchi Relativi
  • Parco pubblico monumentale, ricco di musei, attrazioni, eventi e percorsi nel verde

    Fino al ‘500 quest’area verde appena fuori le mura della città era punteggiata qua e la da vigne e campi, finché la famiglia Borghese cominciò ad acquisire i terreni. Scipione Borghese, cardinale e mecenate delle arti, nipote del papa Paolo V, trasformò la collina in un “giardino di delizie” con parchi scenografici, tempietti classici e il cosiddetto Casino Nobile, oggi Galleria Borghese, uno dei più musei più ricchi d’opere d’arte del mondo. Villa Borghese è oggi il più noto parco pubblico di Roma, meta ideale per ritrovare la quiete del verde grazie ai suoi prati curati e agli alberi secolari, e per fare dello sport all’aria aperta in pieno centro. La villa è frequentata tutto l’anno tanto dai turisti, attratti dai tanti monumenti disseminati nel parco, quanto dai romani che lo sfruttano per passeggiare, incontrarsi o passare qualche ora con la famiglia, soprattutto in primavera e in autunno. I punti di attrazione principali sono la ricchissima Galleria Borghese con opere di Bernini, Canova, Raffaello e Caravaggio; la terrazza panoramica del Pincio, da cui c’è forse la veduta più bella di Roma; la Casa del Cinema, che organizza rassegne e incontri con autori; Piazza di Siena, famosa per il concorso ippico che si tieni in primavera; il laghetto con le barche a remi, un angolo romantico frequentato dalle coppie di innamorati. Nel parco sono presenti diversi monumenti, fontane, giardini; giostre ed aree gioco per bambini; punti ristoro e postazioni per noleggiare biciclette, quadricicli e veicoli elettrici. Ai cani è riservata un’ampia spianata, la “Valle dei Platani”, dove possono essere liberati dal guinzaglio. Molti dei viali sono accessibili e percorribili dai portatori di handicap. La Villa è il teatro ideale per diversi progetti legati alla sostenibilità. Il Bioparco ad esempio: l’ex Giardino Zoologico, creato ad inizio ‘900 come per mettere in mostra animali rari ed esotici in un contesto di architetture monumentali, negli anni ’90 è stato ripensato secondo un concetto più moderno di naturalismo. Oggi ospita mostre, convegni, e incontri sulla natura e la biodiversità; i bambini sono educati al rispetto e alla conoscenza degli animali. Le specie ospitate non sono più catturate su commissione come in passato ma frutto di scambi con altri zoo del mondo o provengono da sequestri di animali esotici detenuti o venduti illegalmente. Particolarmente interessante il Centro Recupero Fauna Selvatica, dove i cittadini romani portano gli animali selvatici (uccelli, serpenti, ricci, volpi, tartarughe ecc.) trovati feriti in città o nelle campagne; qui, in un laboratorio/ospedale aperto gratuitamente al pubblico e alle visite, la LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) li cura e li rimette in libertà appena guariti. Altro esempio di architettura verde, perfettamente inserita nel contesto naturale, è il Silvano Toti Globe Theatre: un teatro circolare, ispirato all’elisabettiano Globe Theatre di Londra, dove in estate si mettono in scena i classici shakespeariani: è costruito interamente in legno proveniente da foreste gestite con criteri di sostenibilità.

  • No Records Found

    Sorry, no record were found. Please adjust your search criteria and try again.